Scuole che hanno approvato mozioni per la ripresa della didattica in presenza a settembre

In primo piano

document-40600_640Pubblichiamo un elenco delle scuole che hanno approvato mozioni nel collegio docenti per riprendere la didattica in presenza a settembre rispettando la necessaria sicurezza per i lavoratori e gli studenti:

- I.C. Corradini di Roma

- I.C. Torre del Lago (LU)

- I.C. via Carlo Levi di Roma

- I.C. via Acquaroni di Roma

Continua a leggere

Arresta il sistema!

In primo piano

arrestoSI alla scuola pubblica, democratica, inclusiva, in presenza!

La fine della “fase 1” ha portato il mondo della scuola a rivedere il percorso effettuato negli ultimi mesi e a ragionare insieme sul futuro prossimo.

Studenti, genitori, lavoratori si sono nuovamente incontrati on line in centinaia, numerosi sono stati gli interventi che hanno fatto emergere interessanti convergenze sui seguenti temi:

Continua a leggere

Documento finale Assemblea delle scuole di Roma 15 Maggio 2020

In primo piano

assemblea_nuovoRiportiamo di seguito una sintesi delle analisi e delle proposte emerse dall’assemblea del 15 maggio proposta dagli Autoconvocati della scuola di Roma, a cui hanno partecipato più di cento tra insegnanti, personale ATA, studenti e genitori. Ci scusiamo con quanti non sono riusciti a connettersi per via del limite imposto dalla piattaforma che abbiamo utilizzato.

Riportiamo per prima cosa l’elenco delle scuole a cui appartenevano i partecipanti che lo hanno segnalato: I.C. Frignani; Liceo Socrate; Liceo Gullace; Liceo Benedetto da Norcia; Liceo Montale; IC Piazza Capri; I.C. Corradini; IC Artemisia Gentileschi; IIS Di Vittorio Lattanzio; IIS PACINOTTI-ARCHIMEDE; IPSSEOA Amerigo Vespucci; I.C. Pirotta; IC CAPOZZI; IC Acquaroni; IIS Via delle Sette Chiese; IC Carlo Levi; IC Laparelli; IC via Boccea 590; IIS “Pertini-Falcone”; I.C. A.Manzi; Liceo Aristofane; Liceo Augusto; Liceo Democrito; Istituto Enzo Rossi / Sisto V; IC VIA MEROPE; IIS Croce Aleramo; Liceo Scientifico “F. Enriques” di Ostia; ITCG FERMI-Tivoli; IC MARINA DI CERVETERI; Salvo d’Acquisto di Cerveteri; IC Albano Laziale; Liceo scientifico Touschek Grottaferrata.

Continua a leggere

Scuola? In / sicurezza

In primo piano

f1_0_sicurezza-sul-lavoro-un-nuovo-anno-tra-speranze-e-realtaNoi insegnanti ricorriamo spesso quando valutiamo a termini come sicuro o insicuro, per descrivere la padronanza dei concetti e della loro esposizione. Ebbene, è innegabile che la Ministra Azzolina sia stata e continui ad essere in questa fase gravemente insicura. Noi ci siamo messi in gioco, abbiamo accettato carichi di lavoro ben superiori al dovuto e forme nuove di didattica, nell’ottica di portare avanti una istituzione in cui crediamo e di mantenere attivo il legame con gli alunni e le loro famiglie. Abbiamo risposto all’emergenza, ma, arrivati a questo punto, vogliamo rivendicare con forza alcuni punti che devono essere SICURI!

Continua a leggere

Piattaforma per il rinnovo del CCNL Scuola

In primo piano

index

  • Aumento di 300€ mensili lordi per tutte e tutti, indipendentemente dall’inquadramento (Ata, docenti), dall’ordine di scuola e dall’anzianità. Questa cifra corrisponde più o meno a quanto è stato perso in termini di potere d’acquisto nel periodo di vacanza contrattuale (è stato calcolato che in media i lavoratori hanno perso 180€ netti al mese).
  • L’aggiornamento professionale deve essere fatto in orario di servizio e deve essere affidato alla libera scelta individuale dei docenti. Se fatto fuori dall’orario di servizio deve essere retribuito. Bisogna attivare convenzioni con le università pubblica per dare la possibilità ai docenti di accedere gratuitamente ai percorsi formativi universitari. Andrebbe prevista la possibilità per i docenti di avere un anno sabbatico di tanto in tanto per dedicarsi agli studi. I dipartimenti vanno coinvolti nell’organizzazione di iniziative di autoformazione sui contenuti di ciascuna area disciplinare.

Continua a leggere

APPELLO: Per il Rilancio dell’iniziativa delle Lavoratrici e dei Lavoratori della Scuola

In primo piano

p.PER IL RILANCIO DELL’INIZIATIVA DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA

Con questa lettera aperta vogliamo lanciare un appello a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici della scuola perché crediamo che  non sia più possibile assistere inerti al peggioramento della situazione scolastica e delle condizioni di chi ci lavora e ci studia. Crediamo che su tre grandi questioni oggi sia possibile una risposta  unitaria del mondo della scuola.

1)  IL CONTRATTO

Tutti i dati statistici parlano di un evidente impoverimento di fasce sempre maggiori di lavoratori e lavoratrici e di un sempre maggiore arricchimento delle fasce più abbienti della popolazione. Continua a leggere

Più personale scolastico, più spazi, più investimenti nella scuola pubblica per tornare a scuola a settembre in sicurezza

document-40600_640Il collegio dei docenti della scuola IC di Torre del Lago riunitosi in data 30/06/2020 esprime le seguenti considerazioni e richieste:

- Subito dopo l’annuncio della sospensione della didattica del 4 marzo scorso, molte e molti docenti hanno attivato spontaneamente modalità di contatto con i propri studenti, in modo da non perdere il tempo della sospensione, evitando così che la comunità scolastica si disgregasse in una fase drammatica come quella che stavamo vivendo. Ne è scaturita nel corso dei giorni e nei mesi a seguire una didattica di emergenza, attuata attraverso una pluralità di mezzi informatici dalla grande maggioranza del corpo docente che ha prodotto un grande sforzo per mantenere un rapporto coi propri alunni nelle condizioni eccezionali che stavamo vivendo, docenti, studenti e famiglie. Molte/i hanno dovuto formarsi allo scopo, tutti hanno visto di fatto aumentare il proprio carico di lavoro rispetto al normale funzionamento della scuola, con il venir meno de facto della separazione tra il tempo libero e quello lavorativo.

Continua a leggere

Mozione del collegio docenti del liceo Virgilio di Roma

document-40600_640Molto dell’identità di un Paese si riconosce dalla sua scuola pubblica e dal suo modello di istruzione. La scuola italiana ha cercato – pur tra mille contraddizioni – di diventare quell’istituzione che l’art. 3 della Costituzione indicava: la scuola,unitamente ad altre istituzioni, ha il fondamentale compito di rimuovere gli ostacoli che impediscono ancora oggi l’effettiva eguaglianza tra tutti i cittadini.  La scuola non è una risposta a domanda individuale, non è un servizio, men che meno una merce; è un organo costituzionale e in quanto tale va valorizzato e sostenuto per l’interesse generale della nazione.
L’emergenza Covid, unita alla pericolosa sottovalutazione della funzione cruciale dell’istruzione nella vita collettiva, prefigurano oggi – lo hanno rilevato già molti collegi dei docenti – lo scenario di una scuola letteramente “dimezzata”, nelle risorse, negli orari, nelle attività, nei risultati.

Continua a leggere

Mozione del collegio docenti dell’I.C. Corradini di Roma

document-40600_640I docenti dell’ I.C. P.M. Corradini riuniti in Collegio Docenti il 25/06/2020 in piattaforma via web, dopo un confronto sulle modalità con cui la didattica ha funzionato in questa fase di emergenza sanitaria, esprimono le seguenti considerazioni e richieste:

  • Nonostante i nostri sforzi e i parziali risultati che pure abbiamo raggiunto, abbiamo sperimentato in questi mesi i forti limiti di questa “distanza” nella relazione educativa, che l’hanno resa meno inclusiva e meno efficace. Siamo quindi in grado di affermare oggi che una “didattica a distanza” non può esistere al di fuori dell’emergenza che abbiamo vissuto.

Continua a leggere

Mozione Liceo Socrate di Roma

document-40600_640

Il Collegio dei docenti del Liceo Statale Socrate, riunitosi in data 3 giugno 2020, dopo un confronto sulle modalità con cui la didattica a distanza ha funzionato in questa fase di emergenza sanitaria, esprime le seguenti considerazioni e richieste:

1. Subito dopo l’annuncio della sospensione della didattica del 4 marzo scorso, la gran parte dei docenti ha attivato spontaneamente modalità di contatto con i propri studenti per continuare a fornire spunti di riflessione e stimoli culturali ed evitare il disgregarsi della comunità scolastica in una fase drammatica come questa. Nei primi giorni è stata infatti organizzata una didattica di emergenza, attuata attraverso una pluralità di mezzi informatici dalla grande maggioranza del corpo docente, poi uniformata in un’unica piattaforma istituzionale. Molte/i hanno dovuto formarsi allo scopo, tutti hanno visto di fatto aumentare il proprio carico di lavoro, spesso solo procedurale e burocratico, rispetto alla tradizionale attività didattica, con il venir meno de facto della separazione tra il tempo privato e quello lavorativo.

Continua a leggere

Mozione per gli organi collegiali

document-40600_640Proposta di delibera da approvare nei Consigli d’Istituto e nei Collegi dei Docenti. Da Inviare al Ministero della Pubblica Istruzione, all’Ufficio scolastico Regionale, ai Dipartimenti Servizi Educativi Scolastici dei Comuni e Municipi di competenza.

Il collegio dei docenti/assemblea sindacale della scuola ___ riunitosi in data ___, dopo un confronto sulle modalità con cui la didattica ha funzionato in questa fase di emergenza sanitaria, esprime le seguenti considerazioni e richieste:

Continua a leggere