Mozione dell’ITIS Archimede contro il Piano Renzi “la Buona Scuola” e contro la sua politica sul lavoro

document-40600_640Risposta all’invito del Governo, del MIUR e dell’USR ( nota MIUR prot.n° 3043 del 2/10/2014) a discutere sulla suddetta proposta di riforma .

I Docenti ed il personale ATA dell’ITIS “Archimede” di Catania esprimono la loro netta opposizione al programma contenuto nel documento “La Buona Scuola” di Renzi e del suo ministro Giannini, propagandato in questi mesi sul sito del Miur e in tutte le scuole ed istituzioni culturali del nostro Paese. Il suddetto documento, attentamente analizzato dai docenti, contiene proposte assolutamente intollerabili in un Paese democratico basato sul diritto e sulla dignità del lavoro come l’Italia.

Continua a leggere

Delibera del Collegio dei docenti IC 10, Bologna

document-40600_640Il Collegio dei docenti dell’IC 10, Bologna, in risposta all’invito del Governo, del MIUR e dell’USR (nota MIUR prot. n° 3043 del 2/10/2014; circolare USR prot. n° 25529 del 3/10/2014), a discutere sulla proposta di riforma «La buona scuola», dopo un’attenta

analisi esprime profonda preoccupazione per i seguenti aspetti :

1) Il piano «La buona scuola» interviene su una serie di materie che sono oggi oggetto del CCNL o della Contrattazione Nazionale di II livello: progressioni stipendiali, mobilità del personale della scuola a livello regionale o locale, attribuzione incarichi aggiuntivi.

Continua a leggere

Documento del Collegio dei Docenti dell’I.C. Parmigianino

document-40600_640Il Collegio dei Docenti dell’I.C. Parmigianino in relazione al documento “La buona scuola” rileva innanzitutto che l’operazione, tesa ad aggirare sia la discussione in Parlamento sia la consultazione delle parti sociali, attraverso una consultazione diretta di studenti, famiglie e insegnanti, presenta evidenti rischi di banalizzare le complesse problematiche del mondo della scuola e di manipolazione demagogica del consenso.

Nel dettaglio, dopo un ampio dibattito e una puntuale analisi del documento, il collegio esprime profonda preoccupazione per i seguenti aspetti della proposta, di cui giudica negativamente le ricadute culturali, didattiche e professionali:

Continua a leggere

Mozione del Collegio dei Docenti dell’Istituto Comprensivo Ovidio di Roma

document-40600_640I Docenti e il personale ATA dell’Istituto Comprensivo Ovidio di Roma, in risposta all’invito sia del Governo sia dell’USR (nota MIUR prot. n° 3043 del 2-10- 2014, ripresa dalla circolare dell’USR prot. n° 25529 del 3/10/2014), hanno discusso sulla proposta di riforma della scuola denominata “La Buona Scuola”. Dopo un’attenta analisi di tale proposta esprimono ferma opposizione in merito a diversi aspetti della riforma:

1) Innanzitutto, il piano della “buona scuola” interviene su una serie di materie che sono oggi oggetto del CCNL o della Contrattazione Nazionale di II livello: progressioni stipendiali, mobilità del personale della scuola a livello regionale o di istituzioni scolastiche, attribuzione di incarichi aggiuntivi; riteniamo inoltre che il luogo proprio del corretto e più proficuo confronto, ove declinare tali tematiche della scuola, non può prescindere da un tavolo di trattativa aperto alle parti sociali.

Continua a leggere

Documento Partecipativo degli Insegnanti della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Castel Madama (Roma)

document-40600_640I docenti di Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “Camillo Benso conte di Cavour” di Castel Madama (Roma),riunitisi su invito del Governo, del MIUR, dell’USR (nota MIUR prot. n° 3043 del 2/10/2014; circolare USR prot. n° 25529 del 3/10/2014) per discutere della proposta della “Buona scuola”, esprimono il proprio dissenso per ciò che si configura come un disegno atto a promuovere una “scuola-azienda” alternativa alla “scuola per l’uguaglianza” così come concepita dalla nostra Carta Costituzionale.

I docenti respingono,del piano “ La Buona Scuola”, i seguenti punti:

Dare al paese una Buona Scuola…”, “All’Italia serve una Buona Scuola”… Il presupposto è che la scuola NON SIA BUONA. Il documento del governo parte dallo stesso errore di tutti i governi che lo hanno preceduto.Il Piano dimentica quanto di buono, tra enormi difficoltà e carenze strutturali e finanziarie, nelle Scuole viene quotidianamente garantito come, ad esempio, l’ampliamento dell’offerta formativa, l’inserimento dei diversamente abili, l’inclusione degli stranieri.

Continua a leggere

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere


Italian premier Matteo Renzi presents tax cutsVenerdì 28 novembre: sit in degli autoconvocati a via Pianciani, davanti alla sede dell’ufficio Scolastico Regionale del Lazio. Come era già accaduto venerdì 14 novembre scorso, in occasione del sit in al Ministero dell’Istruzione, troviamo un nutrito schieramento di sicurezza a presidiare e difendere gli ingressi, blindato e polizia in tenuta antisommossa.

Tanto per accoglierci con il solito, inequivocabile biglietto da visita.

Alle 17.30 il Direttore Generale dell’USR, dr Gildo De Angelis, accoglie una delegazione, incaricata di consegnare le centinaia di documenti prodotti nei collegi dei docenti, nelle assemblee sindacali e in tutte le occasioni di confronto collettivo sui temi della proposta “La Buona Scuola”, in ottemperanza alla richiesta governativa di consultazione pubblica del documento e delle circolari della Direzione Generale dell’USR del Lazio.

Continua a leggere

Pubblicato in NEWS

Mozione Collegio dei Docenti del Liceo Cavour di Roma

document-40600_640

Approvato all’unanimità dai docenti con il solo voto contrario del Dirigente Scolastico

Il Collegio dei Docenti del liceo Cavour di Roma, in risposta all’invito del Governo, del MIUR e dell’USR (nota MIUR prot. n° 3043 del 2/10/2014; circolare USR prot. n° 25529 del 3/10/2014), a discutere sulla proposta di riforma “La buona scuola”, dopo un’attenta analisi esprime profonda preoccupazione per i seguenti aspetti :

Continua a leggere

Considerazioni sulla “Buona Scuola” proposta dal governo Renzi

document-40600_640I sottoscritti e le sottoscritte docenti dell’IIS Don Lazzeri-Stagi intendono comunicare le proprie considerazioni sul piano di riforma della Scuola messo a punto dal governo Renzi. Considerazioni che riteniamo preziose perché, come altre messe a punto in innumerevoli realtà scolastiche del nostro Paese, vengono da chi la scuola la vive dall’interno e dunque ne conosce limiti, bisogni e punti di forza.

Continua a leggere

Collegio dei Docenti del Liceo Scientifico Statale G.D. Cassini di Genova

document-40600_640Collegio dei Docenti del Liceo Scientifico Statale G.D. Cassini di Genova , in risposta all’invito del Governo, del MIUR e dell’Ufficio Scolastico Regionale rivolto alle Scuole (nota MIUR prot. n° 3043 del 2/10/2014; circolare USR prot. n° 25529 del 3/10/2014), a discutere sulla proposta di riforma “La buona scuola”, dopo un’attenta analisi esprime profonda preoccupazione per i seguenti aspetti:
1) CCNL. Il piano “La buona scuola” interviene su una serie di materie che sono oggi oggetto del CCNL o della Contrattazione Nazionale di II livello: progressioni stipendiali, mobilità del personale della scuola a livello regionale o locale, attribuzione incarichi aggiuntivi. Appare evidente una unilaterale cancellazione di fatto del Contratto Nazionale ed una conseguente abolizione di diritti acquisiti di natura normativa ed economica per tutti i lavoratori della scuola, docenti e ATA.

Continua a leggere