Assemblea 5 maggio

images1ASSEMBLEA GIOVEDI’ 5 MAGGIO
ORE 17:30
Via Carlo Felice 69 (Metro A San Giovanni)

 

L’assemblea autoconvocata delle scuole di Roma riunitasi il giorno 31 marzo ha deciso:

1) Di promuovere la raccolta delle firme per i referendum “sociali” e costituzionali, sia a livello territoriale che centrale, con il fine di usare lo strumento referendario per rilanciare la mobilitazione, necessaria anche per il successo dei referendum stessi.

2) Di produrre un volantino sulla alternanza scuola-lavoro che evidenzi come ciò non corrisponda a una reale formazione professionale e i rischi connessi al lavoro minorile e ai relativi infortuni sul lavoro.

3) Di aderire agli scioperi contro le prove INVALSI (4, 5 e 12 maggio) con il fine di estendere la lotta all’INVALSI alla legge 107 (mobilità, chiamata diretta, alternanza scuola-lavoro, ecc.).

4) Di appoggiare la mobilitazione dei precari per la stabilizzazione del personale precario con 36 mesi o più di servizio, prevista in concomitanza con il pronunciamento della Corte costituzionale sulla sentenza della Corte di Giustizia Europea sul limite di 36 mesi di servizio.

5) Di non limitarsi, come stanno facendo i sindacati a ridurre il danno della legge 107, ma cercare di coordinare le azioni di lotta per rilanciare l’opposizione sociale in questo paese. A tal fine si sostiene il percorso cittadino del 19 marzo “Roma non si vende” come forma più ampia di mobilitazione sociale.

Sono stati evidenziati come i criteri di valutazione debbano essere basati su criteri oggettivi, e come chi riceva il bonus di merito non dovrebbe ricevere per le stesse mansioni anche soldi dal FIS. Si invitano i docenti nei Comitati di valutazione e le RSU a contrattare criteri che rispondano a tali requisiti. E’ stato anche messo in luce come il ridimensionamento dell’organico degli amministrativi comporterà notevoli criticità e come in alcune scuole l’alternanza scuola-lavoro corrisponda in realtà a lavoro sotto qualificato non pagato (es. strappare i biglietti del cinema).

Si invitano a partecipare tutti in prima persona, superando il principio della delega, a partire dalla prossima assemblea prevista per giovedì 5 maggio alle ore 17:30 a Sans Papiers (via Carlo Felice 69, Metro A San Giovanni)