Crea sito

Comunicato autoconvocati scuola sul voto di ieri al senato

mafalda_non_molloQuello che è successo ieri in parlamento ha pochi precedenti nella storia della Repubblica…
Poco più di 150 senatori, controllati dal fantoccio della troika Renzi, hanno votato una riforma della scuola incostituzionale (dettata direttamente da Confindustria e treellle) contro la volontà di chi la scuola la vive tutti i giorni lavorandoci e studiando. Un popolo della scuola mai così unito per contrastare questo irricevibile ddL.
Ricordiamoci bene di chi ha votato questo schifo, non diamo tregua ai responsabili della devastazione della scuola della Costituzione, in primis il PD, partito di riferimento della troika.
Mercoledì 1 Luglio come autoconvocati ci riuniremo alle ore 17 nella nuova sede di SCUP per riorganizzare e rilanciare la lotta.
Il 7 saremo di nuovo in piazza per il passaggio della legge alla camera, poi si ragionerà su come far ripartire le lotte da settembre.
Questa battaglia l’abbiamo persa solo per un soffio.
Renzi ha dovuto cancellare ogni regola democratica, ha dovuto fregarsene delle pregiudiziali di incostituzionalità, ha dovuto bypassare la commissione istruzione, ha dovuto mettere la fiducia su un improvvisato maxiemendamento (che non cambia di una virgola i contenuti della riforma), ha dovuto ricorrere ad una assurda “compravendita” di voti tra i dissidenti del suo partito, ha represso il dissenso mediaticamente e fisicamente e in buona sostanza ha dovuto sputtanarsi come mai prima d’ora perdendo consensi su consensi…

Manteniamo compatto il fronte di lotta e da settembre si riparte, con lo scopo di far cadere il governo per cancellare la riforma e far votare la LIP!
Abbiamo perso temporaneamente una battaglia, ma la lotta continua e la guerra contro questi banditi antidemocratici e reazionari la vinciamo noi.
Renzi stai sereno, non ci fermeremo!!

Lavoratori autoconvocati scuola