Comunicazione urgente

mgafonoAnche in seguito alla nostra sollecitazione il MIUR ha emanato la Circolare con la quale deve essere data notizia alle famiglie dello sciopero da noi Indetto per l’11Maggio.
protocollo miur sciopero 11 maggio con cui il MIUR da notizia agli Uffici Scolastici Regionali dell’Indizione dello dell’11 maggio del personale della scuola primaria (giorno di somministrazione delle prove INVALSI di matematica nelle classi seconde e quinte).Lo sciopero è indetto dal gruppo NoINVALSI e dagli Autoconvocati di Roma.
Questo però non è che l’inizio della trafila. Gli Uffici Regionali dovrebbero trasmetterlo in tutta fretta alle scuole, I dirigenti, a loro volta, dovrebbero inviare la circolare con l’indizione in tutti i plessi e accertarsi che tutti gli insegnanti ne prendano visione.
Non di rado succede che non venga rispettata dai relativi uffici la tempestività necessaria perché gli insegnanti e i genitori siano avvertiti per tempo al fine di poter decidere e trovale le soluzioni confacenti al problema.
Genitori e insegnanti possono recarsi presso il Dirigente scolastico ed esibendo copia della Circolare del MIUR sollecitare perché in tempi stretti i Dirigente Scolastico adempia ai compiti di pubblicizzazione previsti per la legge n.146/90.
Si ricorda agli insegnanti e a tutto il personale che in occasione della pubblicizzazione della Circolare Ministeriale i Dirigenti Scolastici contestualmente fanno richiesta al personale circa le intenzioni di ciascuno di scioperare o non scioperare.
Ricordiamo che la richiesta è fatta per legge, ma la stessa legge consente di rispondere o non rispondere alla circolare del Dirigente. Il personale, quindi, è libero di decidere la stessa mattina di scioperare o non scioperare. E’ frequente che i dirigenti, con i pretesti più vari, insistano per avere una risposta dai docenti. E’ questa una pratica lesiva del diritti di sciopero e, almeno di ragioni e scelte specifiche, gli insegnanti devono rifiutarsi a questo tipo di pressione e/o coercizione fasulla.
Vale la pena di ricordare che la legge da compito esplicito ai Dirigenti di informare le famiglie dello sciopero e dell’eventualità che il servizio scolastico non possa essere effettuato. E’ altrettanto diffusa la pratica che il Dirigente deleghi gli insegnanti a dare l’informazione alle famiglie nel qual caso gli insegnanti devono ottemperare, ma resta comunque loro la scelta se nella comunicazione dare o meno informazioni circa la loro adesione o non adesione allo sciopero.

Gruppo di Lavoro NoINVALSI