Crea sito

Il Governo posticipa la controriforma sulla scuola. Un risultato della nostra lotta

images1ASSEMBLEA CITTADINA

 

VENERDI’ 19 DICEMBRE ALLE 17

 

VIA NOLA 5 A ROMA

 

Dopo aver prodotto e raccolto centinaia di mozioni delle scuole che esprimevano una netta contrarietà alle proposte del Governo Renzi, dopo aver scioperato più volte e manifestato chiedendo che questa volontà fosse ascoltata e di fronte alla chiusura sistematica di Renzi e Giannini non ci siamo arresi, abbiamo continuato la nostra lotta scioperando e manifestando sino al 12 dicembre portando la nostra voce sin sotto a Montecitorio. Domenica 14 dicembre è arrivata la prima battuta d’arresto del Governo, il posticipo di due mesi nella trasformazione del progetto della “Buona Scuola” in decreti legge. Senza il faticoso lavoro delle mozioni, senza il duro raccordo che abbiamo costruito nell’opposizione alle politiche del Governo durante i percorsi assembleari, senza le manifestazioni del personale della scuola e degli studenti questa battuta d’arresto non ci sarebbe stata, l’opposizione sorda di molti colleghi non avrebbe assunto visibilità ed il Governo avrebbe presentato i radiosi risultati del sondaggio online perché privo di un opposizione visibile nel Paese. Noi abbiamo partecipato alla consultazione e moralmente l’abbiamo vinta. Non ci facciamo illusioni sulle intenzioni di questo Governo ma impiegheremo questo tempo per allargare la discussione sulle nostre proposte, far crescere l’opposizione alle politiche di Renzi e Giannini in settori sempre più vasti del Paese, approfondire teoricamente le nostre controproposte attraverso un reale dibattito democratico che coinvolga attivamente i soggetti reali che vivono la scuola.Il percorso che abbiamo fatto ci dimostra che possiamo arginare le controriforme del Governo e costruire attraverso il dibattito, la partecipazione ed il conflitto un nostro modello di istruzione. Consci delle difficoltà ma anche delle enormi potenzialità che abbiamo invitiamo tutti a costruire una nuova fase della “nostra consultazione” a partire dall’assemblea cittadina che si terrà allo SCUP in via nola 5 (metro San Giovanni) a Roma Venerdi 19 dicembre alle 17 nella quale parleremo di

1) Proposte di allargamento dei coordinamenti a livello nazionale e di radicamento nei diversi territori

2) Ragionamento sul tema della valutazione. Iniziative di approfondimento e promozione di una nostra posizione

3) Allargamento del percorso degli autoconvocati della scuola: radicamento nelle scuole attraverso le elezioni di marzo delle rsu

4) Elaborazione di una strategia generale da sviluppare nei prossimi due mesi