In ricordo di Fabio Cerquellini

FabioVenerdì 2 Dicembre alle ore 18 presso i locali di Eccoci a piazza Cinecittà 11 (fianco destro del comprensorio degli edifici del VII Municipio di Roma) verrà presentato il libro di Fabio Cerquellini “Un prato sconfinato, edito dalla Iacobelli Editore nel 2016.

Il libro è composto da 4 racconti brevi: Gioia, Semaforo, Un prato sconfinato, la Famiglia. Durante l’evento ci saranno dei reading letterari curati dall’attrice Giulia Galassi che leggerà dei brani tratti dai racconti contenuti nel libro. L’iniziativa sarà l’occasione per ricordare la figura del professore, scomparso nel Febbraio 2016, che nella sua vita ha sempre lottato per la diffondere i valori della cultura e della democrazia nei territori della periferia romana. Fabio Cerquellini ha inoltre contribuito attivamente alla vertenza per l’apertura dello spazio culturale Eccoci. Inoltre, come spazio culturale siamo stati onorati di ricevere in donazione più di 800 libri di letteratura appartenuti al professore e che andranno a costituire il “Fondo Cerquellini” nella biblioteca che stiamo realizzando. L’iniziativa sarà realizzata in collaborazione con i lavoratori Autoconvocati della Scuola. Di seguito la presentazione del libro della casa editrice Iacobelli Editore.

“Eravamo ancora troppo innocenti
per capire chi erano i nostri carcerieri”
Fabio Cerquellini
Nato nel 1957, è cresciuto in un quartiere popolare del quadrante sud-estdi Roma, città dove ha trascorso la sua vita. Docente di italiano e storia in un istituto tecnico per scelta, considerava la scuola come un’opportunità, forse unica, di imparare a riflettere, a dibattere, a elaborare un pensiero personale per ragazze e ragazzi, la cui sola aspettativa è la ricerca del lavoro in un mondo ostile. Insegnare per lui significava anche trasmettere una visione critica della realtà dominante e dei suoi valori, tanto che alcuni studenti lo anno ricordato come il prof. che “ci ha insegnato la vita”.
Lettore appassionato e insaziabile, amava pure dedicarsi alla scrittura. Questi quattro racconti pubblicati vogliono essere un tributo alla sua memoria.

https://www.facebook.com/events/290621477999595/