Con quello che sappiamo…non possiamo lasciar correre

invalsi43 L’anno scorso nel corso delle mobilitazioni contro l’ORRIDA SCUOLA DI RENZI (forse era il 5 Maggio), alcuni genitori, qualche nonno si presentarono in piazza e durante il corteo sbandierarono dei volantini con un testo scritto a caratteri di scatola, che pressappoco recitava:

 

INVALSI: BANDA DI TORTURATORI DI BAMBINI E GIOVANI AL SOLDO

 DEI NEMICI DELLA SCUOLA PUBBLICA

I genitori erano quelli di una scuola della periferia romana che avevano capito bene la natura della faccenda già da tempo, in molti i giorni delle prove INVALSI i figli a scuola non ce li mandano e a turno si organizzano per portarli in qualche parco o centro sociale della zona a godersi un giorno NoINVALSI.

   Quest’anno se molti genitori avessero potuto leggere le tre puntate sui trucchi dell’INVALSI e le molte altre scoperte che siamo riusciti a fare sulla natura fraudolente e dannosa dei Quiz , tutto pubblicato sul sito “Genitore Attivo” e su quello “lavoratori Autoconvocati della scuola Roma” i genitori che farebbero lo sforzo più grande per non far somministrare gli nefandi Quiz ai loro figli sarebbero una folla.

Se poi sapessero o avessero avuto modo di essere informati sul fatto accertato che uno dei pilastri centrali, la spina dorsale, dell’Orrida, Nefanda, Pessima Scuola di Renzi è costituita dai Quiz dell’INVALSI i genitori che consapevolmente non avrebbero mandato a scuola i figli…si potrebbero contare solo con la calcolatrice.

Ma siccome non abbiamo dalla nostra né “La Repubblica” né “Il Corriere della Sera”, né la TV pubblica né le TV private, né il PD né la CGIL…..nè…né…né… ci affidiamo ai soliti nostri strumenti artigianali che non vanno lontano, ma nemmeno creano dipendenza e richiedono sempre consapevolezza e partecipazione:

                 CHE MILLE FIORI FIORISCANO

Noi intanto vi offriamo altre tre diverse DIFFIDE da far pervenire al più presto, in forma individuale o di gruppo, al dirigente scolastico delle vostre/i figlie/i. Una è quella raffinata e articolata dei genitori di Massa Carrara, l’altra di un’altra scuola della periferia romana, rigorosa, puntuale e stringente. L’ultima l’hanno scritta i genitori di una bambina di seconda, entrambi insegnanti responsabili e consapevoli, che se ce ne fossero 600.000 come loro da quel dì che l’INVALSI avrebbe cessato di esistere, con qualche vantaggio per la ricerca pedagogica universitaria stremata dall’assenza totale di euro per svolgere il proprio lavoro.

A voi la scelta!

Il tempo è poco e bisogna procedere in fretta. Come al solito i tre documenti sono in formato tale che possano essere modificati, integrati, secondo le condizioni in cui si trovano genitori e insegnanti e anche secondo le loro convinzioni.

Gruppo NoINVALSI

diffida invalsi

MASSA CARRARA diffida genitori invalsi 2016

MODELLO di Diffida